Regolamento per l’accesso alle aule del Laboratorio del Polo Umanistico

 

Il presente regolamento disciplina l’uso a titolo gratuito o oneroso della rete dei laboratori della Facoltà di Studi umanistici nel rispetto del “Regolamento d’Ateneo per l’utilizzo di aule e spazi dell’Università degli studi di Cagliari” emanato con decreto rettorale n. 438 del 2 febbraio 2009.

 Art. 1 – Laboratori oggetto del regolamento

Il laboratorio didattico del polo umanistico è articolato in 6 spazi attrezzati (di seguito Laboratori) dislocati nelle principali sedi della Facoltà di Studi Umanistici: Sa Duchessa, Cittadella dei Musei, Campus Aresu. Il laboratorio del polo è composto da una rete di aule attrezzate per le principali necessità della didattica di ambito umanistico: 

  • Aula multimediale 5
  • Aula videoconferenza L. Geymonat
  • Laboratorio Informatico A. Turing
  • Laboratorio di cinema e multimedialità V. De Seta
  • Laboratorio di Psicologia
  • Mediateca
  • Laboratorio linguistico e di editing

Il laboratorio informatico A. Turing occupa le ex aule 2-3-4 del corpo centrale della Facoltà di Studi umanistici (Sa Duchessa), è dotato di 84 postazioni telematiche,  gestibili attraverso un server da parte del docente, dispone di  svariati software utili alla didattica, tra cui il pacchetto Office e Adobe Creative Suite. L’accesso a internet può essere modulato a seconda delle esigenze. L’aula dispone di due postazioni disabili di facile accesso.

L’aula multimediale si trova nell’aula 5 del corpo centrale della Facoltà di Studi umanistici (Sa Duchessa), può accogliere 80 utenti. È dotata di un impianto audio-video ad alta definizione e alta fedeltà e di pianoforte. Può funzionare anche come aula videoconferenza, sia in contemporanea con l’aula videoconferenza (vedi sotto) che in autonomia.

L’aula videoconferenza L. Geymonat si trova nell’aula 6 del corpo centrale della Facoltà di Studi umanistici (Sa Duchessa) può accogliere 80 utenti ed è dotata di un sistema per la trasmissione in streaming live delle lezioni attraverso un software che sfrutta la tecnologia cloud. Le attrezzature consentono la diffusione audio della voce e del sonoro e la proiezione di video in alta definizione. È possibile sia fruire di lezioni erogate da altri poli che erogare lezioni fruibili da altri poli o da casa.

Il laboratorio di cinema e multimedialità V. De Seta si trova nell’aula 7 del corpo centrale della Facoltà di Studi umanistici (Sa Duchessa) ed è una struttura di produzione di audiovisivi dotata della strumentazione necessaria per  seguire tutte le fasi di realizzazione di un film. L’aula dispone di diverse postazioni con software per il montaggio su piattaforma Mac e PC, di macchine da presa full HD e DV-Cam, di macchine fotografiche professional e sistemi di registrazione sonora, di supporti per il sostegno della macchine fissi (stativi) e mobili (steadicam), di sistemi di illuminazione, di supporti per l’archiviazione dati.

Il Laboratorio di Psicologia si trova nelle stanze 25 e 26 del Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia (Sa Duchessa). Il Laboratorio è finalizzato allo studio, in ambiente controllato, del comportamento umano e delle sue dimensioni psicologiche. I comportamenti oggetto di studio possono essere osservati in vivo  oppure videoregistrati in formato digitale. Il Laboratorio di Psicologia si compone di due ambienti attigui, con ingresso indipendente, separati da uno specchio unidirezionale: una stanza per l’osservazione del comportamento e una stanza per i ricercatori. La stanza per le osservazioni ospita i partecipanti alla ricerca e costituisce uno spazio polivalente, con arredi facilmente smontabili e rimovibili, nel quale è possibile strutturare di volta in volta i setting funzionali allo svolgimento delle ricerche in corso. Questa stanza è dotata di due video-camere, che possono essere attivate e controllate tramite una workstation situata nella stanza per i ricercatori. La stanza per i ricercatori consente di osservare in vivo, attraverso lo specchio unidirezionale che separa i due ambienti, le attività di ricerca che vengono svolte nella stanza delle osservazioni. E’ dotata inoltre di una workstation che, oltre a controllare l’attivazione delle telecamere, consente l’acquisizione del materiale audiovisivo e la sua successiva elaborazione. Nella workstation è stato installato il software Interact (Mangold), per la codifica del comportamento e per la valutazione dell’attendibilità degli osservatori. Il Laboratorio di Psicologia è dotato di un sistema wireless di accesso ad internet, che può essere utilizzato per lo svolgimento di studi on-line.

La mediateca occupa parte dell’ala esterna nell’ambiente sotterraneo della Cittadella dei Musei “Giovanni Lilliu”. È un Archivio in cui si trovano immagini legate alle opere architettoniche, plastiche e pittoriche di ambito medievale. L’aula dispone di una postazione con piattaforma Mac e software per l’acquisizione delle immagini, macchina fotografica professionale, di supporti per il sostegno della macchine fissi (stativi), di sistemi di illuminazione, di supporti per l’archiviazione dati.

Il laboratorio linguistico e di editing è sito nei locali del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica che pertanto è responsabile dalla sua cura e gestione, facendo riferimento alla Facoltà di Studi umanistici come organo di coordinamento. È localizzato nel plesso posto tra il secondo piano e il terzo piano (Mezzanino) della ex-Facoltà di Lingue e Letterature Straniere (Campus Aresu). Struttura di supporto ai laboratori linguistici, dispone di attrezzature per la realizzazione/archiviazione del materiale audio-visivo, raccolta di dati linguistici in formato audio e video per la ricerca scientifica e la didattica della ricerca. Il laboratorio è dotato di postazione di montaggio Audio-Video su piattaforma Mac, di telecamera Full Hd per le riprese video, di registratori audio Tascam e di kit radiomocrofonici Sennheiser.

 

Art. 2 Organizzazione

Per ogni singolo Laboratorio della rete il Consiglio di facoltà individua un coordinatore dell’organizzazione e gestione delle attività scelto all’interno del corpo docente di ruolo o, in mancanza di docente disponibile, all’interno del personale TA. Il coordinatore cura la programmazione delle attività del laboratorio, approva il calendario e autorizza l’uso della struttura nei termini stabiliti dal successivo Art. 4 tenendo conto della disponibilità del personale tecnico.

Il Consiglio di facoltà, fermo restando quanto previsto nel successivo Art. 3, può assegnare prioritariamente le singole aule dei poli a dipartimenti, sezioni di dipartimento, corsi di studio, centri di ricerca operanti nella Facoltà per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali.

 

Art. 3 – Soggetti ammessi all’uso dei laboratori

Possono usufruire dei singoli laboratori della rete per attività didattiche, scientifiche, culturali, formative, professionali per le quali sia necessaria la disponibilità di precise strutture e strumentazioni, i seguenti soggetti nell’ambito di attività istituzionali o di specifici programmi di lavoro:

a)                  gli studenti dell’Ateneo;

b)                  il personale docente e i loro collaboratori (tutor, cultori della materia);

c)                   il personale tecnico-amministrativo;

d)                  le organizzazioni studentesche;

e)                  enti e soggetti pubblici e privati esterni all’Ateneo;

f)                   i partecipanti volontari alle ricerche del Laboratorio di Psicologia, previo consenso informato scritto e sotto la supervisione del Responsabile Scientifico della ricerca o di un suo delegato.

 

Art. 4 – Concessione a titolo gratuito o oneroso

L’uso dei laboratori e della strumentazione ivi disponibile è autorizzato a titolo gratuito al personale docente per il proprio impegno istituzionale, agli studenti e alle organizzazioni studentesche, alle organizzazioni del personale per attività rivolte al personale stesso o agli studenti.

I soggetti di cui alla lettera e) del precedente Art. 3 possono accedere all’uso degli spazi previo pagamento di una quota stabilita ai sensi del citato “Regolamento d’Ateneo  per l’utilizzo di aule e spazi dell’Università degli studi di Cagliari”. Tali soggetti possono tuttavia essere esonerati dal pagamento della quota per attività svolte nell’ambito di progetti di collaborazione istituzionale, tramite apposita richiesta inoltrata al Consiglio di Facoltà.

 

Art. 5 – Modalità di richiesta e concessione

I soggetti di cui alle lettere a), b), c) e d) del precedente Art. 3 che intendono usufruire dei laboratori al di fuori dell’attività istituzionale programmata dalla Facoltà, devono presentare motivata richiesta indirizzata al coordinatore del laboratorio che intendono utilizzare corredata dalla specifica documentazione richiesta per i diversi spazi.

I soggetti di cui alla lettera e) devono presentare richiesta di utilizzo dei laboratori indirizzata al Presidente della Facoltà secondo le modalità indicate nel “Regolamento d’Ateneo  per l’utilizzo di aule e spazi dell’Università degli studi di Cagliari”. I soggetti di cui alla lettera f) non devono presentare richiesta di utilizzo del Laboratorio di Psicologia, in quanto verranno invitati a partecipare alla ricerca dal Responsabile Scientifico della stessa, secondo le modalità previste dal  codice etico della ricerca in psicologia e nel rispetto del presente regolamento.

Le richieste d’uso devono essere presentate su apposito modulo fornito dalla segreteria di Presidenza della Facoltà in tempo sufficiente per poterne programmare l’uso e in ogni caso almeno venti giorni lavorativi prima della data richiesta. Per l’utilizzo non oneroso nell’ambito di programmi di collaborazione istituzionale l’uso dello spazio viene concordato con il coordinatore del laboratorio.

L’autorizzazione all’uso degli spazi, considerate le specifiche caratteristiche tecniche degli stessi, è subordinato alla presentazione di un piano di utilizzo approvato dal coordinatore del laboratorio.

I soggetti richiedenti di cui alle lettere a) e d) dovranno indicare nella domanda il nominativo di un docente referente. In caso di parere negativo del coordinatore, la richiesta verrà inoltrata al Consiglio di Facoltà che dovrà esprimersi in merito.

Le prenotazioni vengono fatte nel rispetto del calendario già fissato ma per iniziative di particolare rilievo i coordinatori delle strutture possono valutarne l’eventuale modifica.

Per tutti i soggetti richiedenti l’eventuale autorizzazione viene comunicata dalla Presidenza della Facoltà dal coordinatore o da un suo delegato a seconda dei casi previsti nel precedente Art. 4 entro dieci giorni lavorativi dalla data di presentazione della richiesta.

 

Art. 6 – Modalità d’uso

L’uso dei laboratori di norma è autorizzato alla presenza del personale tecnico che supporta gli utenti nel corretto utilizzo della strumentazione. In assenza del personale tecnico i laboratori possono essere utilizzati unicamente dai soggetti di cui il coordinatore del laboratorio riconosca le competenze tecniche.

I soggetti autorizzati all’uso delle strutture sono responsabili del corretto utilizzo delle stesse e si impegnano a non manomettere o modificare quanto in dotazione nei diversi spazi. Gli utenti di cui alle lettere a), c), d), e) del precedente articolo 3 saranno tenuti a sottoscrivere un impegno al risarcimento dei danni conseguenti a negligenza e trascuratezza e più in generale all’uso non corretto della struttura e della strumentazione.

In particolare sono da rispettare i seguenti obblighi:

 

– Aula informatica A. Turing

Gli utenti si impegnano a non modificare i software installati né ad installarne di nuovi se non dietro precisa indicazione del coordinatore o personale tecnico referente. Il collegamento in rete potrà essere utilizzato soltanto qualora il software di filtro degli accessi ad internet sia funzionante e attivo e potrà essere reso disponibile soltanto ad utenti che siano in possesso di credenziali di accesso ad ESSE3 o comunque fornite dal DRSI. I PC del laboratorio sono dotati di un sistema di protezione del disco rigido che rimuove automaticamente tutte le modifiche apportate ai PC al momento del loro spegnimento. Nel caso si rendesse necessario installare stabilmente software specifici sui PC del laboratorio. La richiesta di installazione va inoltrata pertanto al coordinatore del laboratorio almeno 30 giorni prima. Il coordinatore farà avere entro 10 giorni risposta circa la fattibilità dell’installazione e, in caso di risposta positiva, una stima delle modalità e dei tempi di installazione.

Gli utenti dovranno lasciare i propri effetti personali negli appositi stipetti predisposti nel corridoio adiacente. Se durante la lezione non si prevede di usare l’accesso ad Internet , sarà necessario registrare le occupazioni delle singole postazioni, raccogliendo nome, cognome, matricola (o altro identificativo) e firma dei singoli utenti su apposito modulo fornito dalla segreteria di Presidenza.

È fatto assoluto divieto di scollegare gli impianti e di collegarne di nuovi se non dietro specifica indicazione del docente referente o di personale tecnico da esso, che dovrà preoccuparsi di ripristinare il corretto collegamento della strumentazione e delle macchine.

 

– Laboratorio di Cinema e multimedialità V. De Seta

Gli utenti si impegnano a non modificare i software installati né ad installarne di nuovi se non dietro precisa indicazione del coordinatore o personale tecnico referente. Il collegamento in rete potrà essere utilizzato soltanto qualora il software di filtro degli accessi ad internet sia funzionante e attivo.

L’uso individuale della strumentazione è consentito solo ad utenti esperti che abbiano quindi dimestichezza con i mezzi, in caso contrario potrà essere usata solo dietro la supervisione di un docente o del personale tecnico.

In considerazione del fatto che le attività connesse al laboratorio di cinema e multimedialità si svolgono anche all’esterno della struttura, può essere concessa l’autorizzazione per portare le attrezzature  all’esterno del locale e degli spazi dell’Università solo dietro impegno formale sottoscritto da parte dell’utilizzatore delle attrezzature a rifondere eventuali danni o furti che potrebbero verificarsi.

 

– Aula multimediale 5 e Aula videoconferenza L. Geymonat

Gli utenti si impegnano a non modificare i software installati sul server né ad installarne di nuovi se non dietro precisa indicazione del coordinatore o personale tecnico referente. Il collegamento in rete potrà essere utilizzato soltanto qualora il software di filtro degli accessi ad internet sia funzionante e attivo. È fatto assoluto divieto di scollegare gli impianti e di collegarne di nuovi se non dietro specifica indicazione del docente e del personale tecnico che dovrà preoccuparsi di ripristinare il corretto collegamento della strumentazione e delle macchine.

I docenti che utilizzano gli spazi per l’attività didattica istituzionale devono garantire il controllo dell’aula affinché gli studenti non mettano mano alla strumentazione senza la loro supervisione e si impegnano a non lasciare incustodito lo spazio.

 

– Laboratorio di Psicologia

In considerazione del fatto che le attività connesse al Laboratorio di Psicologia coinvolgono partecipanti volontari, i docenti che richiedono di utilizzare gli spazi per l’attività di ricerca istituzionale sono garanti delle finalità dello studio e del rispetto del codice etico della ricerca in psicologia. Le attività devono svolgersi previo consenso informato scritto dei partecipanti. Nel caso di minori o di persone non in grado di esprimere il proprio consenso a causa di eventuali patologie, le attività devono svolgersi previo consenso informato scritto dei genitori o dei tutori legali. Gli utenti del Laboratorio potranno essere i docenti referenti del progetto di ricerca o i collaboratori, precedentemente autorizzati e formati all’uso della strumentazione.

Gli utenti del Laboratorio si impegnano a conoscere i contenuti del presente regolamento (che verrà oppportunamente affisso nel Laboratorio, oltre che pubblicato nel portale della Facoltà) e devono garantire il controllo del Laboratorio di Psicologia, affinché gli studenti o i partecipanti non mettano mano alla strumentazione senza la loro supervisione e si impegnano a non lasciare incustodito lo spazio. Gli utilizzatori sono tenuti a preservare l’ordine e la pulizia all’interno del laboratorio. Le chiavi del Laboratorio saranno a disposizione del personale del Dipartimento e saranno custodite presso la portineria. Al termine della sessione di utilizzo, gli utenti sono tenuti a riconsegnare la chiave del Laboratorio.

Gli utenti si impegnano a non modificare i software installati né ad installarne di nuovi se non dietro precisa indicazione del coordinatore o del personale tecnico referente. Il collegamento in rete potrà essere utilizzato soltanto qualora il software di filtro degli accessi ad internet sia funzionante e attivo. L’uso individuale della strumentazione è consentito solo ad utenti esperti che abbiano quindi dimestichezza con i mezzi, in caso contrario potrà essere usata solo dietro la supervisione di un docente o del personale tecnico. È fatto assoluto divieto di scollegare gli impianti e di collegarne di nuovi se non dietro specifica indicazione del docente e del personale tecnico che dovrà preoccuparsi di ripristinare il corretto collegamento della strumentazione. E’ obbligo degli utilizzatori segnalare gli eventuali guasti o malfunzionamenti delle apparecchiature.

 

– Mediateca

Gli utenti si impegnano a non modificare i software installati né ad installarne di nuovi se non dietro precisa indicazione del coordinatore o personale tecnico referente. Il collegamento in rete potrà essere utilizzato soltanto qualora il software di filtro degli accessi ad internet sia funzionante e attivo.

L’uso individuale della strumentazione è consentito solo ad utenti esperti che abbiano quindi dimestichezza con i mezzi, in caso contrario potrà essere usata solo dietro la supervisione di un docente o del personale tecnico. È fatto assoluto divieto di scollegare gli impianti e di collegarne di nuovi se non dietro specifica indicazione del docente e del personale tecnico che dovrà preoccuparsi di ripristinare il corretto collegamento della strumentazione e delle macchine. In considerazione del fatto che le attività connesse al laboratorio della mediateca possono svolgersi anche all’esterno della struttura, può essere concessa l’autorizzazione per portare le attrezzature all’esterno del locale e degli spazi dell’Università. Tale autorizzazione sarà rilasciata esclusivamente dal coordinatore, che valuterà l’adeguatezza della richiesta formale ed eventualmente rilascerà un permesso scritto all’utilizzatore. Quest’ultimo sottoscriverà un impegno formale a rifondere eventuali danni o furti che potrebbero verificarsi.
– Laboratorio linguistico e di editing

L’uso della strumentazione è consentito solo ad utenti esperti che abbiano quindi dimestichezza con le attrezzature; in caso contrario, potrà essere usata solo dietro la supervisione di un docente o del personale tecnico.

L’accesso al laboratorio di Editing e l’utilizzo delle relative attrezzature è annotato su un registro con indicazione della data e dell’ora di ingresso e uscita, firmato dall’utente e controfirmato dal responsabile del laboratorio. Con tale sottoscrizione, l’utente assume la piena responsabilità di tutto il materiale, le attrezzature e le strumentazioni presenti nel laboratorio di Editing. Gli utenti a cui sono concessi in prestito dal responsabile del laboratorio materiali audio-video, attrezzature e strumentazioni, devono firmare un apposito registro con indicazione di data e ora del ritiro e della restituzione, controfirmato dal responsabile stesso del laboratorio. Con tale sottoscrizione, gli utenti assumono la piena responsabilità di tutto il materiale, le attrezzature e le strumentazioni ricevute. L’utente deve sempre assicurarsi che il proprio comportamento non causi rischi ai beni e alle attrezzature presenti all’interno del laboratorio di Editing e, in caso di prestito, che le stesse non subiscano danni, furti o smarrimenti.

 

 Art. 7 – Norme finali

Per tutto quanto non previsto nel presente regolamento si fa riferimento al “Regolamento d’Ateneo  per l’utilizzo di aule e spazi dell’Università degli studi di Cagliari”.

 

Il presente regolamento è stato approvato dal Consiglio della Facoltà di Studi umanistici il 25/02/2013).

 

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar